Igiene e bellezza del cane e del gatto

Pubblicato il 22/11/2016

Il proprietario di un cane o di un gatto dovrebbe dedicare all’animale cure quotidiane o settimanali, in modo da tenere lo stato generale sempre sott’occhio, preoccupandosi dell’igiene ma anche della bellezza. Ecco un piccolo vademecum delle periodiche attenzioni da riservare al nostro amico a quattro zampe.

Il cane o il gatto subisce due mute, una in prima­vera e l'altra in autunno, durante le quali si accelera la caduta del pelo. Nel corso dell'anno è bene spazzolarlo il più possibile, soprattutto se l'animale è a pe­lo lungo. Per il pelo lanoso e arricciato sono consigliabili cure quotidiane, con l’aiuto saltuario di un cardatore. Per il pelo setoso si usa solitamente una spazzola a punte arrotondate e un pettine. Per gli esemplari a pelo lungo e sottopelo folto la spazzolatura va fatta da dietro in avanti sul dorso e dal davanti all'indietro sui fianchi. Il pettine serve poi a sciogliere ogni nodo resisten­te. È necessario ripetere l'operazione do­po ogni passeggiata (se parliamo del nostro amico "Fido") , per scoprire l'even­tuale presenza di parassiti o di spighette ai bordi delle orecchie o tra le dita. Per una spazzolatura facile è consigliabile applicare degli spray scioglinodi per districare il pelo e proteggerlo dagli agenti esterni.

Per assicurare un igiene costante dell’animale è necessario fare il bagno. E’ importante utilizzare shampoo e Balsamo specifici per cani e gatti poiché hanno un PH differente rispetto al nostro: 5 il nostro mentre il loro può variare da 6 a 8.

Esistono poi prodotti diversi per i diversi tipi di mantello, in base al colore e alla lunghezza. Non bisogna comunque esagerare anche perché un animale lavato troppo spesso diventa più sensibile alle affezioni dermatologiche. Si consiglia di lavare il cane ogni 30 giorni che è il periodo del ciclo naturale del rinnovo del pelo e della cute, ogni due mesi se si tratta di un gatto che vive in casa o si fa qualche passeggiata in giardino. Oggi è possibile utilizzare dei buoni profumi con fragranze diverse adatti che non contengono alcool.

Dopo ogni passeggiata o nelle ore calde potete utilizzare salviettine imbevute, disponibili in varie profumazioni.

II condotto uditivo dei cani con orecchie pendenti va pulito con regolarità, perché è facilmente soggetto a patologie come l'oti­te. Si deve utilizzare un prodotto detergente specifico per la pulizia delle orecchie per assicurare al condotto uditivo l’igiene necessaria, riducendo odori, pruriti e secrezioni..

Alcune razze hanno spesso gli occhi lacrimosi. Il proble­ma può essere cronico ed esigere cure quotidiane. Il contorno interno degli occhi dovrebbe essere asciugato ogni mattina con l'aiuto di una garza pulita imbevuta d'acqua tiepida o di una soluzione oculare antisettica.

L’igiene orale e la cura dei denti è molto importante. L’accumulo di placca e tartaro può avere serie conseguenze che si possono evitare con un controllo periodico e con l’utilizzo di prodotti specifici per la masticazione e l’igiene orale.

II cane sedentario che ha la possibilità di usare le unghie solo sul pavimento di casa, avrà necessità di tagliare le unghie con maggiore frequenza. Occorre fare attenzione a non accorciarle troppo e a non farle sanguinare, se non siete sicuri affidatevi sempre ad un professionista.

Per il gatto è consigliato l'acquisto di un tiragraffi per evitare una crescita eccessiva delle unghie.

Lo staff di ZoeWorld è sempre a vostra disposizione per qualunque dubbio o chiarimento.

Categorie blog